Una favolosa Egonu trascina Conegliano: trionfo in Champions League!

 Una favolosa Egonu trascina Conegliano: trionfo in Champions League!

CONEGLIANO-V.ISTANBUL 3-2 (22-25, 25-22, 23-25, 25-23, 15-13)

E sono 4! Conegliano non si ferma più e con la 64ª vittoria consecutiva (ultima sconfitta il 12 dicembre 2019 a Perugia) cala un poker da leggenda, vincendo nello stesso anno Champions League, scudetto, Coppa Italia e Supercoppa. Al termine di una battaglia durata oltre due ore e mezza Egonu (travolgente e spettacolare ancora una volta) il Vakifbank di Guidetti si deve inchinare alla squadra di Santarelli, che eguaglia il record della Foppapedretti Bergamo, che aveva fatto il grande slam.

INIZIO IN SALITA

—   Nel clima irreale del palasport di Verona, con meno di 300 persone complessivamente, Conegliano inizia in salita. Gabi, Haak e Bartsh sono perfettamente imboccate da Ognjenovic e l’Antonio Carraro, a parte l’1-0 del primo scambio, è sempre dietro a inseguire con l’affanno. La squadra di Giovanni Guidetti (una famiglia di allenatori - da Modena zio e papà gli hanno telefonato negli ultimi giorni per qualche “suggerimento”…) ha preparato la partita curando ogni dettaglio. Così Conegliano si trova in una ragnatela turca. Il primo set urla Vakif: nonostante fuori dal palasport i tifosi di Conegliano si siano fatti trovare con bandiere e fumogeni per salutare la squadra. Santarelli manda in panchina Sylla a metà del secondo parziale e fa entrare Adams: Conegliano carbura piano piano ed ecco il primo sorpasso sul 16-15 (di fatto anche il primo vero vantaggio delle campionesse d’Italia). Complice qualche errore di Istanbul le italiane pareggiano i conti. Il Vakif riparte bene nel terzo set e per la formazione di Santarelli c’è ancora da soffrire. È un botta e risposta fra Egonu da una parte e Haak (bomber svedese di razza, ex Scandicci) dall’altra. Nelle mani di Paola capita l’attacco che vale il 24-24, ma la palla è out. Nuovo vantaggio Istanbul.

QUARTO SET

—   Conegliano parte meglio nel quarto set, decisivo, si ritaglia un vantaggio di 4 punti, ma il Vakif non molla: torna sotto e pareggia con Bella Haak a 21. Ma poi ci pensa Egonu con un attacco e due battute a chiudere la frazione. Nuovo pareggio e tutto rimandato al quinto set. Che ha una partenza da incubo: subito 4-0. Ma è proprio lì che Conegliano riparte, torna a respirare e si aggrappa alle bordate di un’Egonu favolosa. Arribva il sorpasso e il sigillo del 15-13 che vale la Coppa. Vakif ancora battuto. Conegliano sul tetto d’Europa.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/01-05-2021/volley-favolosa-egonu-conegliano-batte-istanbul-vince-champions-410641903489.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: