Superlega: Taranto a valanga, Padova si arrende

Superlega: Taranto a valanga, Padova si arrende

Due gli anticipi della sesta giornata di Superlega. Nella prima sfida Taranto travolge Padova. Alle 20.30 Perugia ospita Milano e può conquistare la vetta solitaria per una notte

TARANTO-PADOVA 3-0 (25-22, 25-21, 25-20)

—   Davanti agli occhi del presidente della Lega Pallavolo Serie A, Massimo Righi, la Gioiella Prisma Taranto, con il neo palleggiatore australiano Dosanjii già a referto, ottiene il primo successo casalingo della stagione battendo con un netto 3-0 la Kioene Padova. La temuta battuta dei veneti non ha funzionato come nelle ultime uscite (19 errori) e Taranto ne ha approfittato nella fase break. Al contrario dalla linea di fondo la squadra rossoblù è stata meno fallosa (12 errori) e più pericolosa mettendo in difficoltà la seconda linea patavina dove il ricevitore Loeppky, il più ricercato, è andato subito in apnea (chiude con un7% di perfetta su 15 ricezioni). Nel primo set Taranto ha dato il primo strappo portandosi a +4 (15-11) a metà parziale circa, Padova, tenuta a galla da Bottolo, ha provato a restare incollata (16-15, 22-21). La chiudeva poi Sabbi (25-22). Nel secondo set Taranto prendeva subito il largo (11-6) e coach Cuttini provava a cambiare qualcosa per dare maggior peso in attacco (fuori Weber per Schiro e Loeppky per Petrov) ma la sostanza non cambiava. Nel terzo parziale La Gioiella Prisma ancora inesorabile si portava sino al 22-12 in scioltezza. Coach Cuttini stravolgeva la squadra lasciando in campo i soli Vitelli e Bottolo. Quest’ultimo provava a riaprire la partita con un fruttuoso turno in battuta (3 ace consecutivi e punteggio che cambiava dal 22-14 al 22-19). Decisivi il cambio palla di Alletti (23-19) e due video-check favorevoli a Taranto (quello del 24-19 attacco out di Weber e quello del 25-21 invasione di Vitelli).

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/13-11-2021/volley-superlega-giornata-6-risultati-anticipi-4202379332947.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: