Superlega: Perugia spietata, Verona non ce la nella sfida delle assenze

Superlega: Perugia spietata, Verona non ce la nella sfida delle assenze

Vince Perugia nell’unica gara giocata della seconda giornata di ritorno. Domani altre tre gare, salvo imprevisti, più il recupero di Modena-Monza

PERUGIA-VERONA 3-0 (25-20, 25-20, 25-18)

—   Netta vittoria di Perugia, che si è sbarazzata di Verona in tre set, dominando di fatto il match dall’inizio alla fine e rimanendo saldamente in vetta alla classifica della Superlega di volley maschile. La gara è stata condizionata dalle assenze per le positività al Covid, con Perugia costretta a rinunciare a Mengozzi e Anderson, presenti comunque a bordo campo (sono tornati negativi ma non sono ancora disponibili così come Rychlicki, ormai pure lui recuperato, era in panchina), mentre nelle file scaligere hanno dovuto rinunciare Cortesia, Bonami e Aguenier. All’inizio la Sir Safety si è presentata in campo con Giannelli in regia, Ter Horst opposto, Ricci e Solè centrali, Leon e Plotnytskyi schiacciatori e Colaci libero. Dall’altra parte Verona ha risposto con Raphael in regia, Qafarena opposto, Zanotti e Nikolic centrali, Magalini e Mozic schiacciatori, Donati libero.

LA PARTITA

—   Il primo set ha visto sempre avanti Perugia, grazie soprattutto alla battuta, con ben cinque ace (tre consecutivi di Plotnytskyi sul 9-7 e due di Leon) che hanno accentuato la differenza. È stato comunque soprattutto Leon a trascinare la squadra con 7 punti e il 62% in attacco, anche se poi alla fine è stato un errore in battuta di Nikolic a regalare il punto finale (25-20). Più combattuto il secondo set, con un equilibrio tra le due squadre che si è mantenuto sino al 17-17 dopo che in avvio Perugia aveva cercato di scappare avanti sul 13-7, ma era stata ripresa sul 14-14 trascinata da Qafarena (5 punti nel set). A concludere la frazione, con Plotnytskyi (MVP e miglior realizzatore del match con 18 punti, tra cui 5 ace) assoluto protagonista, è stato un attacco di Leon (25-20). Nella terza frazione Perugia si è portata avanti sin dalle prime battute ed è riuscita a tenete a debita distanza Verona, che è rimasta in partita sino al 15-13 e poi c’è stato l’allungo deciso di Perugia sino al 19-13. A chiudere il match davanti ai quasi 2000 del PalaBarton è stato un muro di Solè su Mozic.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/29-12-2021/volley-superlega-perugia-spietata-batte-verona-430679002352.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: