Superlega: Perugia sempre più padrona, Piacenza ko

Superlega: Perugia sempre più padrona, Piacenza ko

PERUGIA-PIACENZA 3-1 (25-18, 19-25, 29-27, 25-20) Continua il fantastico momento di Perugia, che, battendo Piacenza in quattro set, ha conquistato la diciannovesima vittoria in 21 partite di Superlega, consolidando il primato in classifica. E’ stato quindi amaro il ritorno al PalaBarton di Lorenzo Bernardi, che per un triennio rimase alla guida di Perugia, conquistando nella stagione 2017-18 lo storico triplete con Supercoppa italiana, Coppa Italia (vinta anche l’anno successivo) e scudetto, ovvero i primi trofei nella storia del club umbro, per poi bissare nell’annata successiva la vittoria in Coppa.

EMERGENZA

—   Inizialmente il tecnico Nikola Grbic ha schierato Travica (Giannelli influenzato in panchina) in regia, Rychlicki opposto, Mengozzi e Solè centrali, Leon e Anderson schiacciatori e il rientrante Colaci libero. Dall’altra parte Piacenza (priva di Lagumdzija) ha risposto con Brizard in regia, Stern opposto, Holt e Cester centrali, Rossard e Recine schiacciatori, con Scanferla libero. La prima frazione ha visto Perugia avanti sin dalle fasi iniziali, per poi allungare progressivamente approfittando di alcune incertezze da parte piacentina ed andando a chiudere (25-18) con errore ospite su un ricezione di Travica. La situazione si è invertita nel secondo set con Piacenza (con l’ex Russell al posto di uno spento Rossard) che si è trovata in vantaggio sin dall’inizio e su questo margine ha costruito un successo piuttosto netto, impedendo, grazie anche a ben 5 muri, ogni reazione a Perugia, che ha poi regalato il punto finale (19-25) con un errore in attacco di Solè. Nel terzo set è stata di nuovo Perugia a partire forte, allungando sino al 10-6, per poi portarsi sul 18-13, ma a questo punto c’è stata la reazione degli uomini di Bernardi che hanno raggiunto la parità sul 21-21 grazie ad un sempre incisivo Russell (miglior realizzatore del match con 18 punti). Da lì in poi è stata vera battaglia, prima del successo di Perugia con l’errore di Recine in battuta e poi la scivolata di Stern (29-27), caduto a terra al momento di attaccare. Nel quarto set la Sir Safety si è portata avanti sul 6-1 ed ha consolidato il vantaggio sull’11-5. Poi c’è stato l’allungo decisivo grazie alla sempre lucida regia di Travica (MVP) e ritrovando il miglior Leon (miglior realizzatore di Perugia con 17 punti) della serata ed andando a concludere il match (25-20) con un attacco di Rychlicki murato fuori.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/23-02-2022/volley-superlega-perugia-sempre-piu-padrona-piacenza-ko-4301572177054.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: