Superlega, Perugia passa a Vibo e prenota il 1° posto in stagione regolare

Superlega, Perugia passa a Vibo e prenota il 1° posto in stagione regolare

VIBO-PERUGIA 0-3 (25-27, 21-25, 23-25) Perugia va a gonfie vele. Soffre a Vibo davanti ad una Tonno Callipo battagliera, ma alla fine espugna il PalaMaiata 0-3 e torna a casa con la certezza di aver praticamente messo le mani sul primo posto in classifica. La squadra di Grbic ringrazia un ottimo Rychlicki, premiato Mvp. A Vibo non basta il solito Nishida. L’arrivo a Vibo della capolista e corazzata Perugia rende colorato e festoso il PalaMaiata con le due tifoserie a sfidarsi a colpi di colori e tamburi. A Vibo infatti sono arrivati una ventina di “Sirmaniaci” dall’Umbria per sostenere i propri beniamini. Di contro, la solita bolgia giallorossa impreziosita oggi anche dalla presenza di appassionati provenienti dalle altre province calabresi e dalla vicina Sicilia. Prima del match momento emozionante con gli applausi e gli striscioni contro la guerra in Ucraina.

GIANNELLI IN PANCHINA

—   La partita: Baldovin conferma la formazione tipo, mentre Grbic, con il secondo coach Valentini ex Vibo e vibonese doc, lancia ancora Travica in regia al posto di Giannelli (in recupero dopo uno stop e “preservato” in vista della finale di Coppa Italia). A seguire il match anche il presidente umbro, Gino Sirci. Vibo è tarantolata con Nishida e Flavio. Un muro di Fromm su Leon vale il primo break, 10-8. Il cubano naturalizzato polacco non trova il campo, 11-8, e Grbic chiama timeout. Perugia non ci sta e con Rycklichi accorcia fino al 16-15 Sul 17-16 dentro Giannelli, ma solo per il servizio Nishida fa esplodere il palazzo con due attacchi consecutivi e riporta Vibo avanti 21-17. Leon trova il primo ace della partita, 21-19. Baldovin chiama timeout, ma il martello di Perugia trova ancora un ace. Anderson contrattacca, 21-21. Nishida attacca out, 23-24. Flavio con l’aiuto del nastro annulla la prima palla set e trova i vantaggi. Leon punisce Vibo, 25-27, e patron Sirci esulta. Perugia trova il break in apertura di secondo, 6-8. L’ace di Borges riporta i padroni di casa sulla parità, 8-8. Perugia allunga con Anderson, 10-13. Saitta sbaglia tutto, 12-16, Baldovin chiama tempo. Fromm prova a tenere in vita i suoi, ma Rychlicki è un cecchino, 16-20. Anderson fuori giri con la pipe, 18-20. Plotnytsyi, entrato al servizio, firma l’ace che porta i suoi sul 19-24. Vibo annulla due palle set, ma si arrende ancora all’attacco vincente dell’opposto lussemburghese: 21-25. Vibo parte forte 3-0 nel terzo set. Saitta e compagni vanno avanti sul 9-5 e Grbic chiama i suoi in panchina. Vibo però va in bambola e sbaglia troppo consentendo a Perugia di rimontare sul 9-9. Fromm riporta Vibo avanti 13-11. Perugia fatica, ma rimonta ancora con il mani e fuori di Leon, 15-15. Sul 17-16 rientra Giannelli, ma stavolta al posto di Travica in regia. Il palleggiatore della nazionale firma il sorpasso umbro con un ace diretto e con altre due velenose battute che mandano in panne Vibo, 18-21. Borges rianima Vibo, 21-21. Anderson due ace, 21-24 e tre palle match. Vibo ne annulla due, poi Perugia passa con Leon, 23-25 e 0-3 per gli umbri che blindano definitivamente il primo posto.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/27-02-2022/volley-superlega-perugia-passa-vibo-prenota-1-posto-stagione-regolare-4301626232449.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: