Superlega: Monza sette bellezze, Ravenna piegata 3-1

Superlega: Monza sette bellezze, Ravenna piegata 3-1

MONZA-RAVENNA 3-1 (25-20, 25-16, 22-25, 25-22)

—   Settima vittoria di fila per Monza che supera Ravenna e trova, nei quarti di Coppa Italia, Modena. Vero Volley domina due set, subisce la reazione della Consar nel terzo, ma si ritrova nel finale, grazie ad un super Donovan Dzavoronok (20 punti), che conferma lo stato di grazia ed è Mvp della gara. Per Ravenna brutta partenza, poi Zonca e Stefani girano il match insieme a Loeppky, ma nel finale non riesce ad essere incisiva. Eccheli ripropone la vittoriosa formula vista contro Cisterna, ossia con i tre schiacciatori Dzavoronok, Davyskiba e Lanza (con i primi due ad alternarsi come opposto), Orduna in regia, Beretta e Holt al centro, Federici libero. Bonitta parte con Batak in regia opposto a Pinali, Arasomwan e Mengozzi al centro, Loeppky e Recine in banda con Kovacic. Lagumdzija da una parte e Grozdanov dall’altra assenti per le qualificazioni Europee con Turchia e Bulgaria. Avvio in equilibrio, poi Holt (con 2 attacchi, 2 muri e 1 ace) guida Monza al primo break (11-8). La Consar fa entrare Redwitz e Koppers, ma è il turno di battuta di Zonca che vale il pareggio a 17. Un ace di Orduna in mezzo a due errori degli ospiti e Monza torna a +3 (20-17), poi i locali controllano chiudendo 25-20, con 5 muri e il 57% in attacco dei brianzoli. Ravenna accusa il colpo e Monza, che continua a spingere, ne approfitta volando 8-3 con 2 punti a testa per Lanza e Beretta. La Consar non morde, e 2 muri e 2 attacchi quasi consecutivi di Dzavoronok (su Recine e Pinali, poi sostituito da Stefani) scavano il solco (16-10). Gli ospiti spariscono, e va a segno anche Orduna (attacco e tocco di seconda), prima che Davyskiba chiuda 25-16. Bonitta cambia e butta nella mischia Zonca e Stefani per Recine e Pinali. Proprio i due laterali (6 punti a testa nel parziale) danno la spinta, soprattutto emotiva, alla Consar, che si accende improvvisamente e domina in ogni angolo di campo. Gli ospiti allungano sempre: 3-6, poi 6-11, 10-15 e 14-22. Sul 16-24 sembra fatta, ma su un turno di battuta di Dzavoronok Monza accorcia a quota 22- Ravenna trema, ma è lo stesso ceco che sbaglia dai 9 metri regalando il 22-25 e 1-2. Partita riaperta e sempre più spettacolare, ma gli ospiti steccano dai 9 metri, sbagliando 6 battute nel 9-10 iniziale. Poi sale in cattedra Dzavoronok, perché un suo turno al servizio propizia il 6-0 che ribalta il set (14-10). Ravenna risponde con un super Loeppky (20-19), ma Monza, che fatica in attacco, ma ritrova qualche lampo di Davyskiba (1 muro e 2 attacchi nel break che porta al 24-20). Ace e attacco di Loeppky (9 punti nel set), ma Dzavoronok chiude 25-22 e 3-1.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/07-01-2021/volley-superlega-monza-ravenna-3-1-3902303177084.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: