Superlega: Monza sbanca Piacenza, Modena supera Padova

Superlega: Monza sbanca Piacenza, Modena supera Padova

IL VERO VOLLEY BATTE LA SQUADRA DI BERNARDI IN 4 SET E SI RILANCIA IN CLASSIFICA. LA LEO SHOES DI GIANI FACILE CON I VENETI

PIACENZA-MONZA 1-3 (22-25, 25-16, 26-28, 17-25)

—   Una Monza attenta e coriacea sorprende Piacenza e prosegue l’alternanza di successi e sconfitte, ottenendo la terza vittoria nelle ultime cinque gare. Brianzoli bravi a non farsi scappare nemmeno un’occasione, la Gas Sales Bluenergy invece ha il demerito di sbagliare troppo nei momenti decisivi. L’inizio è tutto dei padroni di casa, tanto che sul 5-0 Eccheli chiama il primo time out e subito dopo inserisce Lanza per Sedlacek, vittima del terzo muro consecutivo. Si gioca a strappi, Monza si riavvicina ma Piacenza trova sempre la strada per il nuovo allungo, almeno fino al 15-11. Poi sale in cattedra un super Dzavoronok, immarcabile per i biancorossi, così gli ospiti a quota 20 ottengono il primo sorpasso mantenendo il vantaggio fino al termine della frazione. Al cambio di campo i padroni di casa crescono in difesa e soprattutto Baranowicz è bravo a tenere in partita tutti i suoi compagni. I brianzoli prima inseriscono Holt per Beretta e poi cambiano anche la regia, ma la sintesi del set è il punto del 15-11 con Russell che difende tre palloni e quindi trova il diagonale vincente che lancia i padroni di casa verso il pareggio. Il terzo set è una battaglia e le due squadre si equivalgono anche negli errori. Nel finale Lanza serve bene, la palla torna subito nel campo di Monza ma Dzavoronok di prima intenzione viene murato da Baranowicz. Nemmeno il tempo di esultare che l’azione si ripete speculare, questa volta è Orduna a fermare Tondo regalando il 23-22 agli ospiti. Si va ai vantaggi e Lagumdzija chiude 28-26. A questo punto i padroni di casa si spengono, sbagliano l’impossibile al servizio e commettono una lunga serie di invasioni; i lombardi hanno il merito di cambiare marcia meritandosi immediatamente un vantaggio consistente che mantengono fino al termine senza mai rischiare.

MODENA-PADOVA 3-0 (25-23, 25-17, 30-28)

—   Modena e Padova si erano già affrontate nell’andata del 25 ottobre e nemmeno un mese dopo si sono ritrovate stasera di fronte per l’anticipo del ritorno. Come nell’ultima gara, vince la squadra di Giani che non concede nemmeno un set ai veneti alla nona sconfitta stagionale su 10 partite giocate. Match che inizia con l’ace di Karlitzek schierato in diagonale con Petric. Modena che ritrova a referto Lavia e Rinaldi, si propone con i centrali Mazzone e Stankovic, Christenson e Vettori, Grebennikov libero. Padova risponde con Volpato e Vitelli centrali, Stern opposto al palleggiatore Shoji, schiacciatori Wlodarczyk e Bottolo, con Danani libero. Doppio vantaggio Padova (5-3) sull’attacco out di Vettori. Sbaglia tanto Modena e l’errore di Petric regala il + 4 ai veneti. Ancora Vettori attacca fuori dal campo e Padova va avanti 13-9. La schiacciata del regista Christenson accorcia le distanze. Il pari sul 17 a 17 è di Petric con il muro su Stern. Modena metta la freccia sfruttando ancora il muro con Karlitzek su Bottolo (21-20). Mazzone al secondo ace personale del set trova la complicità nella ricezione difettosa di Bottolo per il 23-22. Lo stesso Bottolo pareggia subito i conti una diagonale stretta. La rigiocata vincente di Karlitzek offre a Modena il primo set ball subito sfruttato dai gialloblù. Nel secondo set c’è equilibrio solo all’inizio. La maggiore forza di Modena in attacco sembra indirizzare la gara verso binari ben precisi. Un attacco e un muro di Christenson sono importanti nel momento in cui Modena prende un buon vantaggio (11-8). Due ace di Petric (13-8) stordiscono Padova che sostituisce Bottolo con Milan. La Leo Shoes mette quasi in cassaforte il set con il muro di Stankovic (18-12), seguito da due ace di fila di Karlitzek Nel terzo set parte meglio Padova che con orgoglio e qualche regalo di troppo di Modena si porta sull’8 a 4. Da lì a poco la reazione dei gialloblù che ribaltano tutto (9-8) Sul 15 pari entra per un giro dietro Lavia, assente da tempo, per Petric La palla put di Karlitezek, fino a quel momento molto incisivo, consegna a Padova sul 20 a 17 una chanche importante per riaprire la partita. Si lotta punto a punto. Set ball Padova (24-22) sull’attacco di Wlodarczyk. Modena recupera. Sul pareggio di Vettori (28-28) i punti decisivi sono di Petric e l’attacco sbagliato di Bottolo. Top scorer della serata Vettori con 16 punti.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/14-11-2020/volley-superlega-monza-sbanca-piacenza-modena-supera-padova-390846369917.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: