Superlega, Lucarelli e Zaytsev lanciano Civitanova

Superlega, Lucarelli e Zaytsev lanciano Civitanova

Solo due gare per l’undicesima giornata di ritorno in programma oggi. Milano-Modena e Perugia-Piacenza sono infatti state rinviate per i casi di Covid.

CIVITANOVA-MONZA 3-0 (25-19, 25-16, 25-17)

—   Civitanova vola all’inseguimento di Perugia sulle ali di uno Zaytsev (mvp) spettacolare al servizio e incisivo in attacco, ben coadiuvato da Yant e Lucarelli grazie anche alla regia puntuale di Lucio De Cecco. Le bocche di fuoco civitanovesi hanno fatto la differenza e così per Monza c’è stata poca storia, travolta dalla potenza dei marchigiani a servizio e attacco che non ha concesso chance di rientrare in gioco alla formazione di Eccheli che solo in qualche raro frangente è riuscita a tenere il livello di gioco dei tricolori. Ancora fermi ai box Juantorena e Kovar, nella Lube tornano disponibili Jeroncic e Anzani (che parte dalla panchina) mentre tra gli ospiti Grozer si vede solo nel riscaldamento e va in panchina mentre sono assenti Galliani e Calligaro neppure partiti da Monza. Primo set contraddistinto dal gran servizio della Lube che mette subito pressione con Zaytsev (2 ace) agli avversari (7-1). Il Vero Volley prova a resistere con il muro ma dall’altra parte della rete c’è uno Yant (6 e 86%) molto ispirato che consente agli adriatici di mantenere agevolmente il controllo delle operazioni (16-11). Vero Volley che prova nel finale a risalire la china, nelle file di Civitanova si rivede per uno scambio anche Anzani, prima che il parziale si chiuda col marchio di fabbrica del servizio vincente stavolta di De Cecco. Nel secondo prova a replicare Monza proprio con il servizio e l’ace di Davyskiba illude regalando il primo vantaggio della partita agli ospiti. Ma, come accaduto nel parziale precedente, quando arriva ai nove metri Zaytsev sono guai per gli avversari: l’opposto firma ancora un turno di battuta spettacolare, condito da due ace, che ribalta i lombardi. Fluido il gioco dei marchigiani orchestrati a meraviglia da De Cecco e con uno Zaytsev ispirato ed in serata di grazia. Allo show al servizio si unisce anche Yant che firma l’ace del 19-13 che fiacca le residue resistenze di una Vero Volley che si deve arrendere. Nel terzo set che Monza prova a resistere: lo dimostra col break col quale recupera lo svantaggio iniziale sugli avversari (8-9). A guastare ancora le feste ai brianzoli è però il turno al servizio di Zaytsev e gli attacchi di Yant che fanno sprofondare il Vero Volley sotto 15-10. L’inizio della fine per il Vero Volley mentre i tifosi di Civitanova possono dare il via alla festa.

CISTERNA-TARANTO 3-1 (22-25, 25-14, 25-23, 25-15)

—   Primo successo del 2022 per la Top Volley che supera Taranto ed allunga sulle rivali in ottica salvezza. Calendario stravolto a causa del covid, per Cisterna è la prima gara dell’anno solare dopo i rinvii delle ultime settimane. Soli si affida inizialmente a Baranowicz in regia opposto e Dirlic, Wiltenburg-Zingel centrali, Raffaelli e Maar in banda, Cavaccini libero. Di Pinto risponde con Falaschi al palleggio pronto ad armare gli avanti Stefani e l’ex Randazzo. Partono meglio i padroni di casa con una bella ed efficace diagonale stretta di Dirlic (5-2). La formazione pugliese non demorde ed ha la forza di ristabilire le distanze ed effettuare il sorpasso con Joao (13-12). La gara vive una fase molto combattuta tra le due compagini: equilibrio spezzato in un finale tutto di marca ospite con Stefani, davvero in grande spolvero, che riesce a superare il muro pontino e siglare il punto che regala il parziale alla formazione guidata da Di Pinto. Reazione immediata nel secondo set: avvio ancora di marca pontina con Dirlic (7-5). La Top Volley in questo parziale è entrata in campo con un altro piglio: muro vincente di Zingel per il 14-8. Maar e compagni fanno la voce grossa sul parquet giocando con convinzione e senza sbavature. Taranto è in difficoltà e colleziona anche una serie di errori in battuta: Cisterna con 9 lunghezze di vantaggio. Frazione di gioco senza storia, Maar con un ace chiude sul 25-14. Terzo set: formazione di Soli avanti con Zingel (5-3). Taranto reagisce tempestivamente e dopo aver pareggiato si porta avanti 8-6 grazie all’ace di Randazzo. Ennesimo capovolgimento con Cisterna avanti, ma il muro vincente della compagine di Di Pinto ristabilisce la parità (11-11). La gara torna ad essere in grande equilibrio come nella prima frazione, anche se caratterizzata da errori da entrambi le parti: sbaglia al servizio Raffaelli (17-17), sbaglia poi Stefani e Cisterna si porta sul 22-21. E’ l’errore che indirizza il parziale a favore dei biancoblu che chiudono con il punto decisivo di Dirlic (25-23). Quarto set: ancora Zingel sugli scudi (4-2). Gli ospiti faticano a trovare le giuste distanze ed i pontini ne approfittano con Maar che sigla l’11-5. Il sestetto tarantino manca spesso di precisione e patisce l’assenza del regista Falaschi (out per infortunio nel terzo set). La Top Volley piazza l’allungo decisivo (16-8), tra i pugliesi Randazzo e Stefani provano invano a rimettere i suoi in partita. Dirlic, ancora lui, sigla il punto che regala alla formazione di Soli una vittoria fondamentale e che permette ai pontini di compiere un significativo passo in avanti in classifica.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/23-01-2022/volley-superlega-partite-domenica-23-gennaio-4301059697085.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: