Super Conegliano, è ancora finale. Scandicci travolta

Super Conegliano, è ancora finale. Scandicci travolta

SCANDICCI-CONEGLIANO 1-3 (25-22, 22-25, 11-25, 21-25)

—   Dopo Firenze, anche Scandicci. Conegliano si trasforma in terminator delle squadre toscane e trova una meritatissima finale scudetto, archiviando la pratica Savino Del Bene in due partite. Le scandiccesi, che giocavano per la prima volta nel nuovo Palazzo Wanny, non hanno saputo reggere l’urto della squadra allenata da Santarelli, che sta diventando una vera e propria bestia nera per loro: con questa fanno addirittura 13 sconfitte consecutive contro le Pantere dal 2018 ad oggi. Parte forte Scandicci che mette a segno subito un parziale di 4-0. Ci mette poco però Conegliano a tornare sotto e si ritrova in vantaggio 9-8. Un grande duello si vede sul campo tra opposti, con Antropova che tiene il passo di un Egonu, a tratti irresistibile. Paolona c’è, il resto della sua squadra però fatica ed è così che le toscane possono indirizzare il primo set a proprio favore e a chiuderlo sul 25-22. Pronta la reazione di Conegliano nella seconda frazione di gioco. Innesta subito la quarta la compagine gialloblu e va a più 4 in men che non si dica. Scandicci non ci sta però a far scappare le avversarie e ritorna in parità sull’11-11. Ma quando in squadra hai Egonu, hai inevitabilmente una marcia in più. Un pallone dietro l’altro: l’opposto di Conegliano e della Nazionale riesce a fare la differenza e riportare le sorti del match in parità. Anche se il set si chiude con un errore di Natalia (22-25). Sulle ali dell’entusiasmo, vola letteralmente la Prosecco Doc Imoco nella terza frazione di gioco (senza storia davvero). Un muro dietro l’altro, Egonu, De Kruijf e perfino Wolosz non fanno passare neanche uno spillo a rete. Anche al servizio le Pantere graffiano e così si arriva velocemente all’11-25 che segna il sorpasso delle ospiti.

VERSO LA FINALE

—   Nel quarto Conegliano mette bene la testa avanti proponendo un menù fatto di muri, servizi velenosi e la solita, straordinaria, Egonu che ha superato agevolmente quota 30 punti risultando ampiamente l’Mvp della partita. Portate troppo pesanti per essere digerite da Scandicci. Ed è così che le venete portano a casa la vittoria e approdano alla finale scudetto dove affronteranno la vincente della serie tra Novara e Monza. Per Scandicci la stagione finisce qui. Resta la soddisfazione di aver vinto il primo, storico, trofeo europeo, la Challenge Cup, mentre per essere competitivi per il campionato c’è bisogno ancora di fare un salto di qualità ulteriore.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/23-04-2022/volley-a-1-femminile-playoff-super-conegliano-ancora-finale-scandicci-travolta-440178429579.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: