Semifinale Superlega: Lucarelli show, Trento passa a Civitanova

Semifinale Superlega: Lucarelli show, Trento passa a Civitanova

CIVITANOVA-TRENTO 2-3 (25-23, 21-25, 25-21, 24-26, 12-15)

—   Nel segno di Trento la prima combattutissima ed equilibrata semifinale contro Civitanova: Itas che ha vinto di collettivo ed ha sfatato il tabù Eurosuole Forum dove non aveva mai vinto nella sua storia. La squadra di Lorenzetti ha sfoderato un grande servizio e soprattutto un Lucarelli davvero superlativo (mvp) che ha messo il sigillo alla sua straordinaria prova con i punti finali del quinto set. A Civitanova non sono bastate le ottime prove di Simon, Juantorena e Rychlicki. Nella Lube dopo la negativizzazione dal covid tornano disponibili sia De Cecco che Leal subito inseriti nel sestetto titolare mentre Trento conferma la formazione che ha conquistato la finale di Champions League a Perugia. Primo set dai due volti. Nella prima parte è Civitanova a menar le danze al servizio ed in attacco appoggiandosi su Juantorena e Simon (100% in attacco) soprattutto che scavano subito il 5-1 e mantengono un ampio vantaggio sino al 18-14. Solo quando Trento ritrova efficienza al servizio e davanti con Lucarelli e Abdel Aziz la sfida entra nel vivo con l’imperiosa rimonta dei dolomitici. Segnata anche dal servizio di Michieletto che con un ace firma il sorpasso (22-23). Lube che non si disunisce e trova nei palloni pesanti di Leal (ace) e De Cecco (muro su Lucarelli) i punti decisivi di fine parziale. In avvio di secondo show di errori al servizio delle due squadre: ma da questo fondamentale trova però la forza l’Itas di comandare il parziale, unito alla precisione chirurgica in attacco di Lucarelli (6 punti e 100% in attacco): l’ace del brasiliano lancia Trento sul 15-18, un vantaggio che i ragazzi di Lorenzetti sanno conservare sino in fondo al cospetto di una Civitanova che fatica in battuta a reggere il confronto con gli avversari. Partita che torna in perfetto equilibrio. Nel terzo che si aggiudica Civitanova la firma la mattono soprattutto Juantorena (8 e 100% in attacco) che crea il gap di partenza (10-7) ed un Simon infallibile al servizio con due ace consecutivi che valgono il 22-17 che assicura una navigazione tranquilla dei biancorossi di Blengini verso la vittoria del parziale. Quarto con una Civitanova che non sfrutta l’11-7 iniziale con un’Itas arrembante che sull’asse Lisinac-Lucarelli va a guadagnare due palle set annullate da Leal, ma alla terza occasione è l’ace dello schiacciatore brasiliano a portare la sfida al quinto. Deciso dall’incontenibile Lucarelli.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/28-03-2021/volley-semifinale-superlega-trento-passa-civitanova-4001867856519.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: