Playoff semifinale: Egonu trascina Conegliano, è 1-0 su Scandicci

Playoff semifinale: Egonu trascina Conegliano, è 1-0 su Scandicci

CONEGLIANO-SCANDICCI 3-0 (25-23, 25-21, 25-21) Conegliano fa il primo passo verso la finale scudetto, superando una Scandicci combattiva e mai arrendevole. Per le campionesse d’Italia fondamentali le prove della solita Egonu e di una ritrovata Folie. Santarelli, senza Fahr (che sarà operata di nuovo), schiera al centro Folie e De Kuijf, in banda Sylla e Plummer, Wolosz in regia, Egonu opposto e libero De Gennaro. Barbolini parte con Malinov, Antropova, Pietrini, Natalia, Alberti, Lubian, Castillo. Conegliano regala subito cinque punti con errori di Plummer ed Egonu (7-11), Scandicci spinge bene al servizio e attacca pulito con Pietrini e Lubian. Malinov chiude di seconda uno scambio lungo che vale il 9-15 e il secondo timeout di Santarelli. Il divario cresce fino al 10-17 con muro di Alberti su Sylla, a cui subentra Omoruyi. Sono proprio Egonu e Plummer a ritrovarsi di colpo e a costruire un parziale di 8-2 che riapre il set.

PASSATA LA PAURA

—   Scandicci attutisce il colpo, ma subisce il pareggio a 22. Egonu tocca quota 11 punti personali e il muro di Wolosz fa esplodere il Palaverde. L’inerzia resta per le Pantere che trovano quattro muri consecutivi con Folie e Sylla (7-1). Le ospiti affidano la reazione a Lippmann, subentrata ad Antropova, e Lubian. Pietrini spinge di più al servizio e trova due ace, Conegliano è molto meno fallosa, ma attacca con minore fluidità (13-13). La partita si rianima e Barbolini prende un giallo per proteste. Due errori di Pietrini concedono il 20-17 alle padrone di casa, è il break decisivo, completato da due primi tempi di De Kruijf. Scandicci inizia bene a muro il terzo set, le pantere sono meno aggressive e più prevedibili. Il vantaggio 3-7 resta invariato per mezza dozzina di scambi, poi Antropova rischia troppo un paio volte, mentre Folie si impone con primi tempi e muro (12-12). Ancora Antropova tiene vive le speranze scandiccesi, poi Lippmann e Natalia rispondono a Sylla (19-19). Egonu e De Kruijf costruiscono il break decisivo (23-20). Sabato al Pala Wanny di Firenze le pantere possono già staccare il biglietto per la finale. (MIRCO CAVALLIN)

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/20-04-2022/volley-playoff-semifinale-egonu-trascina-conegliano-1-0-scandicci-440136092143.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: