“Omofobo!“ Maurício perde la Nazionale, Bolsonaro e Felipe Melo lo difendono

“Omofobo!“ Maurício  perde la Nazionale, Bolsonaro e Felipe Melo lo difendono

Maurício Souza omofobo, Maurício Souza colpevole, Maurício Souza nemico numero 1 della Comunità LGBT. La vicenda del centrale licenziato dal Minas, una delle principali polisportive del Brasile, ha assunto contorni politici. Molti lo accusano, ma il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, lo difende. Anche se nella nazionale brasiliana, con cui vinse l’oro olimpico a Rio 2016, i suoi giorni sembrano finiti.

SOSTEGNO

—   Dopo aver pronunciato una parolaccia quando si è reso conto del licenziamento del centrale, Jair Bolsonaro si è sfogato: “Oggi tutto è omofobia, tutto è femminismo”. Bolsonaro e Maurício Souza si erano fatti fotografare insieme ad agosto. Il pallavolista si è dimostrato sempre fedele alle idee del capo di governo, di estrema destra. In Brasile circola la voce che Souza possa candidarsi alle prossime elezioni fra un anno: quando verranno scelti deputati, senatori, governatori e presidenti. Certamente Maurício avrebbe l’appoggio di Bolsonaro, il quale aveva fatto girare un video di sostegno al centrale persino quando il Brasile perse la gara per il bronzo olimpico a Tokyo contro l’Argentina e la squadra era bersagliata dalle critiche.

SELECAO

—   Già mercoledì sera il commissario tecnico della nazionale, Renan Dal Zotto, sembrava aver chiuso le porte a Maurício. “Alla Seleção non c’è spazio per professionisti omofobici”, ha detto il c.t. in un’intervista a O Globo. In una conferenza stampa Dal Zotto ha poi spiegato che è sua intenzione parlare con Maurício Souza, per chiarire che non c’è più il clima giusto in squadra per convocarlo. Altri giocatori di pallavolo, come Sheilla e Douglas, quest’ultimo dichiaratamente omossessuale, si sono schierati apertamente contro Souza. Lo schiacciatore di Vibo aveva scritto che non credeva potesse arrivare una punizione severa per il collega, poi ha applaudito la decisione sui social. C’è però qualche atleta che lo sostiene. Felipe Melo, centrocampista del Palmeiras, ex Fiorentina, Juventus ed Inter, lo ha lodato sui social: “Sei un uomo di valore, conta su di me”, ha scritto. Felipe Melo di solito si schiera pure politicamente con Bolsonaro. Il giorno dopo il licenziamento del Minas, Maurício aveva postato ironicamente su Instagram un bacio fra Superman e Wonder Woman. Il caso Maurício è iniziato con un commento social sull’orientamento sessuale del supereroe dei fumetti, dopo l’uscita di una striscia in cui il nuovo Superman, figlio di Clark Kent, baciava un uomo sulla bocca. Da lì il putiferio.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/28-10-2021/volley-omofobia-mauricio-souza-perde-nazionale-bolsonaro-felipe-melo-difendono-4202112792373.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: