Ngapeth trascina Modena, Perugia ancora ko in gara-1 di semifinale

Ngapeth trascina Modena, Perugia ancora ko in gara-1 di semifinale

La grande notte di Modena! Dopo l’eliminazione in Champions League contro Trento, per Perugia continua il momento nero della stagione, con la sconfitta in quattro set al PalaBarton in gara-1 della semifinale scudetto che ha esaltato la formazione di Andrea Giani, capace di proporre una grande pallavolo.

PERUGIA-MODENA 1-3 (22-25, 25-22, 22-25, 20-25)

—   Nikola Grbic schiera inizialmente la Sir Safety con Giannelli in regia, Rychlicki opposto, Mengozzi e Solè centrali, Leon e Anderson schiacciatori e Colaci libero. Dall’altra parte Modena si presenta con Bruno in regia, Abdel-Aziz opposto, Stankovic e Mazzone centrali, Earvin Ngapeth e Leal schiacciatori, con Rossini libero. Brillante è la partenza di Perugia, che grazie a Solè (6 punti nella frazione) si porta avanti sull’8-5, anche se poi Modena riesce a dare la svolta con la serie di battute di Ngapeth, passando dal 12-9 al 12-16 (ace per il 12-15) e creando i presupposti per il successo (22-25) che arriva con un muro di Abdel-Aziz su Leon, nonostante un disperato tentativo della Sir Safety con le battute di Rychlicki. Nel secondo set Modena si porta avanti sino al 5-9 e poi la rimonta della Sir Safety è arrivata dalla panchina, con Ricci preferito al centro ad uno spento Mengozzi. Poi Perugia ha allungato sino al 17-13 e solo nel finale Modena ha cercato una reazione ancora con Ngapeth (7 punti nel set) e poi a chiudere la frazione (25-22) è un muro di Ricci proprio sullo schiacciatore francese. Nel terzo set (Perugia con Plontytsky al posto di Anderson) l’inizio è nel segno di Modena, in vantaggio sul 4-8 per poi passare dal 8-12 ed arrivare sino al 15-21. È Leon con un doppio ace a dare il via a una rimonta che si ferma sul 21-22 e poi la Leo Shoes va a vincere (22-25) con un errore in battuta di Giannelli. Quella vista in avvio di quarto set è la peggior Sir Safety della serata, permette a Modena di trovarsi subito sullo 0-4, poi sul 5-9 e quindi allungare sul 10-16 con uno spettacolare ace di uno straordinario Ngapeth tra i fischi del PalaBarton. Grbic cerca con i cambi (dentro anche Piccinelli) di contenere la forza dirompente di Modena, ma niente (due ace di fila di Leon hanno permesso a Perugia solo di riavvicinarsi sul 17-21) vale solo a fermare l’allungo della squadra di Giani, che conclude la gara in crescendo di rendimento grazie ad Abdel-Aziz (miglior realizzatore del match con 22 punti), andando a vincere (20-25) con un muro di Stankovic su Rychlicki. Dopo la fine parapiglia in campo, con Leal accompagnato negli spogliatoi dai compagni e da Leon. Giovedì in campo c’è Civitanova-Trento, alle 20.30.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/13-04-2022/volley-playoff-semifinale-gara-1-ngapeth-trascina-modena-perugia-ancora-ko-44040387054.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: