Milano travolge Vibo (con la mascherina). Modena la spunta a Piacenza

Milano travolge Vibo (con la mascherina). Modena la spunta a Piacenza

MILANO-VIBO VALENTIA 3-0 (25-18, 25-19, 25-13)

L’Allianz Milano porta a casa la terza vittoria consecutiva in questo tour de force di gennaio, la seconda da tre punti dopo il 3-1 a Piacenza dell’Epifania. Dall’altra parte della rete Vibo, per la seconda gara di fila con più di mezza squadra in campo con la mascherina nel tentativo di limitare al minimo il rischio contagio in squadra, lotta alla pari per metà del primo set, prima di cedere l’onore delle armi ai padroni di casa. Piazza recupera anche Daldello (ma perde per qualche acciacco il vice Camperi) e schiera Porro in regia con Patry opposto, Ishikawa e Jaeschke in banda, Piano e Chinenyeze al centro e Pesaresi libero. Baldovin manda in campo Vibo con la stessa formazione di giovedì contro Modena, con Saitta al palleggio, Nelli opposto, alla seconda in giallorosso, Borges e Basic schiacciatori, Flavio e Gargiulo centrali e Rizzo libero. L’avvio è equilibrato, con Milano che varia molto i colpi e sfrutta a più riprese il pallonetto come soluzione tattica e, dall’altra parte della rete, Saitta che prova a velocizzare il più possibile il gioco.

CONTINUITÀ

—   Vibo, però, non riesce a trovare continuità in banda, anche grazie al muro di Milano (6 quelli vincenti nel primo set, la metà di Chinenyeze) che facilita la ricostruzione. E i padroni di casa allungano a metà parziale e gestiscono fino all’1-0. L’Allianz continua a spingere anche nel secondo set, con Patry che passa con discreta regolarità e il servizio che mette in difficoltà la ricezione calabrese. La squadra di Baldovin fa fatica a ritrovare compattezza e, nonostante la crescita di Nelli rispetto al primo set, lascia scappare Milano che poi deve solo amministrare. Così come nel terzo set, con i padroni di casa che scavano subito il solco e poi gestiscono con discreta tranquillità fino al diagonale di Romanò che chiude l’incontro.

PIACENZA-MODENA 2-3 (22-25, 18-25, 25-18, 25-23, 13-15)

Modena trova il 13. Tante sono le vittorie consecutive fra Superlega e successi in Coppa della squadra di Giani che prosegue la lunga serie positiva anche a Piacenza, vendicando la sconfitta subita ad opera dei biancorossi nella gara di andata al termine di una sfida infinita, con gli ospiti dominatori della prima parte e i padroni di casa capaci di recuperare da 0-2 portando l’incontro al quinto set. Nimir è il grande protagonista del break che arriva poco prima di metà frazione. Con le squadre spalla a spalla tocca all’opposto di Modena presentarsi al servizio distruggendo l’equilibrio. Gli ospiti si portano avanti 12-9 e da questo momento mantengono il divario fino alle battute finali. A un passo dalla conclusione tre muri di Piacenza avvicinano i biancorossi alla squadra di Giani che però ha un vantaggio troppo elevato e chiude 25-22 grazie a un set impressionante di Nimir autore di 11 punti. Al rientro in campo Modena scappa immediatamente e a quota 8 ha già doppiato i padroni di casa. L’attacco degli ospiti è molto più fluido, così diventa difficile per la Gas Sales Bluenergy recuperare. La Leo Shoes arriva anche a condurre 17-10 con un diagonale vincente del solito Nimir, Bernardi appena prima aveva cambiato Lagumdzija con Stern ma la differenza in termini di punteggio è troppo elevata per pensare di raggiungere gli avversari che passeggiano fino al definitivo 25-18 senza sudare più di tanto. Sotto 2-0 diventa protagonista Stern, che schierato titolare trascina Piacenza al 10-4 costringendo Giani a fermare due volte il gioco. Si ripete a parti invertite quanto successo nella seconda frazione: sono i padroni di casa a spaccare il parziale impedendo a Modena di risalire e allungando la gara. A questo punto l’inerzia dell’incontro è dalla parte dei padroni di casa che nel quarto set ripartono da dove avevano interrotto volando subito 10-4. La squadra di Giani prova ad accorciare, ma deve fare i conti con uno Stern in giornata di grazia che si regala anche il 16-10. Ngapeth reagisce e accorcia le distanze con attacco e muro riaprendo la frazione (17-15); si arriva al finale con Piacenza che difende un paio di lunghezze ma non può nulla sul servizio di Nimir del 22 pari. Ma anche Piacenza si fa sentire in battuta con Cester che appena entrato trova l’ace del 24-22 prima del diagonale vincente di Recine: 25-23 e sfida al tie break. Inizia meglio Modena con il 5-3 di Leal, mentre il cambio campo porta la firma di Nimir 8-5. Gli ospiti restano sempre avanti, Piacenza rimane aggrappata alla maglia degli avversari anche se ha sempre un paio di punti di distanza che non riesce mai ad annullare completamente. Un errore di Nimir riporta i padroni di casa a una sola lunghezza (12-11) ma Mazzone chiude 15-13.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/09-01-2022/video-superlega-milano-travolge-vibo-valentia-la-mascherina-430833421978.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: