L’Italia Mondiale sogna le medaglie e punta a un girone nel nostro Paese

L’Italia Mondiale sogna le medaglie e punta a un girone nel nostro Paese

Orizzonti azzurri e orizzonti mondiali. Dal Museo della Scienza e della Tecnica di Milano inizia la stagione delle tante Italie che schiacciano. «Portare questa maglia vuole dire che dobbiamo cercare sempre di vincere, a cominciare dalla Nations League che inizia ai primi di giugno. Ma il nostro focus è il Mondiale di agosto. Favoriti? Non siamo favoriti, ma possiamo dire la nostra, per questo stiamo già lavorando a Cavalese», sorride Ferdinando De Giorgi, ct della Nazionale maschile campione d’Europa. Che ha parole di riconoscimento per Giannelli. «Simone mi ha chiamato chiedendo di poter essere presente già dal 23. Un bel gesto».

LOSANNA

—   Ma fra convocazioni e amichevoli da confermare l’attenzione dell’Italia è rivolta a Losanna, sede della Federazione Mondiale, dove oggi saranno il presidente Fipav, Giuseppe Manfredi e il segretario Generale Stefano Belotti. Tema dell’ennesimo incontro è la possibilità che l’Italia ospiti un girone del Mondiale che doveva essere in Russia e che ora verrà parcellizzato in diversi Paesi europei (per ora Polonia e Slovenia). «Vogliamo continuare a organizzare eventi come faremo con le finali di Nations League a Casalecchio, ma vogliamo manifestazioni che siano sempre sostenibili. Non vogliamo guadagnare, se non in visibilità, nulla dagli eventi, ma neppure vogliamo perderci. Siamo disposti a rischiare, se la Federazione mondiale rischia con noi. Quindi se si trova un accordo con la Fivb, noi siamo pronti a fare la nostra parte. E anche se è abbastanza tardi (come tempi, prima gara, 26 agosto, ndr) siamo certi di riuscire a farcela. Dipende da come troveremo un accordo. Noi ci siamo», spiega ancora Giuseppe Manfredi il presidente federale. Bandolo della matassa come al solito sono i fee che la Federazione Mondiale sta chiedendo e che l’Italia vuole pagare solo una volta che ha assicurata la copertura finanziaria.

MILIONI

—   Milioni Si parla comunque di diversi milioni di euro sul tavolo. «Il problema - aggiunge Manfredi è trovare un punto di intesa con la Fivb, noi siamo già pronti a partire». E’ già in viaggio Velasco che ha una mission ben precisa: portare al volley quanti più ragazzi possibile. «la nostra mission è molto diversa dal femminile che non ha problemi di abbondanza. Noi ci dobbiamo confrontare con una concorrenza molto diversa. Ma, grazie al lavoro messo in piedi con la federazione contiamo di farcela. Adesso abbiamo concentrato tutte le giovanili in un solo punto (Zocca, appennino Modenese, ndr) e questo dovrebbe consentirci di ottimizzare il nostro lavoro. Continuando con i risultati che sono arrivati negli ultimi anni».

VINCERE SUBITO

—   E conta di portare altri allori anche il ricco settore femminile che sta lavorano in questo momento tenendo insieme seniores e Under 21 per dare maggiore possibilità di confronto e per ovviare alle assenze di alcune giocatrici ancora impegnate con il club. L’Under 21 poi sarà impegnata nei Giochi del Mediterraneo e nell’Europeo (come le altre Nazionali under) mentre per la Seniores inizia la lunga estate verso il Mondiale. Il focus è cercare il massimo in Vnl e Mondiale e gestire la preparazione fisica: «Il nostro obiettivo - spiega Davide Mazzanti - è vincere subito il più possibile perché vogliamo andare alle Finals di Ankara, il ranking è diventato fondamentale per la qualificazione olimpica. Tutto questo gestendo allo stesso tempo una situazione fisica complessa perché ci sono tante ragazze che devono recuperare la condizione fisica e quindi dovremo fare un mix per la migliore squadra possibile senza inseguire tutta la stagione la condizione fisica in modo da arrivare ad agosto con tutte le ragazze pronte ad affrontare la preparazione al Mondiale».

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/18-05-2022/volley-l-italia-mondiale-sogna-medaglie-punta-un-girone-nostro-paese-440553073203.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: