La Slovenia non finisce di stupire: elimina la Polonia e va in finale

La Slovenia non finisce di stupire: elimina la Polonia e va in finale

POLONIA-SLOVENIA 1-3 (25-17, 30-32, 16-25, 35-37)

—   È psicodramma Polonia: per la seconda volta di seguito si fa eliminare in semifinale da una Slovenia mai doma che trova in Urnaut e Stern le sue colonne mentre la squadra di Heynen (bicampione del mondo) si mostra fragile e poco lucida quando, dopo aver vinto facilmente il primo set si trova costretta a un match tesissimo dagli avversari. Slovenia in finale per la terza volta in sei anni, a dimostrazione del valore di un gruppo solido e completo.

LA PARTITA

—   La Slovenia prova a partire aggressiva con Stern a servizio ma è la ricezione ad andare in tilt, non con Leon però. Il primo break importante (7-0) arriva con Kochanowski a servizio. La reazione slovena arriva con una parziale rimonta fino al -2 con Stern e Urnaut ma sulla lunga distanza anche i più affidabili si spengono sul muro polacco e la velocità di leon Kubiak dà il colpo finale alla Slovenia che non riesce a tornare in gioco. Secondo parziale più equilibrato con la Polonia meno asfissiante e la Slovenia, che in regia ha inserito Ropret, che trova muri importanti e riesce a rimanere attaccata nel punteggio ai campioni del mondo arrivando al vantaggio 20-18 quando Kurek va al servizio e trova il sorpasso. La Polonia ha due set ball ma il missile fuori di Leon sancisce il 24-24. Il muro di Kozamernik su Bieniek ribalta la prospettiva. Nel punto a punto infinito che ne segue la Slovenia sbaglia ma non perde la lucidità e chiude con Stern. Parte forte la Slovenia galvanizzata nel terzo e si trova avanti 8-3, poi 10-4 e 13-5 con la Polonia completamente fuori partita e imbambolata. Nel quarto è Kubiak a riaccendere il palazzo di Katowice trascinando coi denti la Polonia a neutralizzare la buona partenza slovena. La Polonia rialza la testa alzando il muro sull’esperienza di Urnaut e Cebulj e sporcando parecchio l’attacco per prendere in controtempo la difesa slovena. Sloveni che comunque non mollano e rimontano con Urnaut e Stern costringendo i padroni di casa a un altro punto a punto. Fino all’epilogo favorevole.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/18-09-2021/volley-europeo-pazzesca-slovenia-polonia-battuta-finale-4201314350306.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: