La prima volta dell’Italia: è campione del mondo juniores

La prima volta dell’Italia: è campione del mondo juniores

Dopo un inseguimento iniziato addirittura nel 1984 l’Italia del volley conquista la prima medaglia d’oro a un Mondiale juniores maschile (dopo avere conquistato 4 argenti e 2 bronzi). E lo fa con una delle migliori (e più futuribili) formazioni italiane di sempre. L’Italia dei Michieletto (il nome che conoscono tutti perché ha appena vinto l’Europeo nella squadra seniores di De Giorgi), dei Rinaldi (altro figlio d’arte), dei Porro (tutta una famiglia in Nazionale), dei Catania e degli Stefani. Di questi 12 ragazzi affidati alle cure di Frigoni e Velasco (direttore tecnico), ben 10 sbarcheranno nel prossimo campionato di Superlega (inizio il 10 ottobre). E da quanto hanno fatto vedere fino a qui, hanno tutte le carte in regole per sfondare.

Una squadra che assomiglia a quella del 1985 che fu d’argento al Mondiale di Milano (battuta dall’Urss) che aveva i vari Tofoli, Cangatalli, Gardini e Zorzi che avrebbero poi dominato il mondo per il decennio successivo. Questa squadra di Frigoni, che ha vinto tutte le partite nel Mondiale in Sardegna, può ripetere quelle imprese come ha già fatto vedere Michieletto, che è la punta dell’iceberg azzurro.

CRONACA

—   L’Italia, memore della semifinale rischiata con la Polonia, parte subito alla grande. Battuta tattica, muro e grande pressione sull’avversario. L’Italia che non aveva mai digerito la sconfitta di un anno fa all’Europeo (con lo stesso avversario a Brno, in Repubblica Ceca) spinge molto con le sue bocche da fuoco principali Michieletto e Rinaldi. La Russia non regge il ritmo e si deve arrendere 25-19. Nel secondo set la Russia parte meglio, puntando sulla battuta. Ma gli azzurri non mollano di un centimetro, anche se la squadra campione d’Europa mantiene un break di vantaggio. Nuovo pareggio a 15 con Stefani sempre più nella contesa. Sorpasso Italia sul 20-19. Guerra di nervi e di servizi con gli azzurri pronti a sfruttare al meglio gli errori dei russi (palla out per il 24-22 Italia) e l’Italia blinda anche il 2-0. Anche il terzo set ricalca le orme del secondo con i russi che provano il tutto per tutto per rientrare nel match, ma il muro azzurri fa buona guardia ancora una volta. Il sorpasso italiano avviene ancora prima che nel set precedente e gli azzurri non si fermano più. Chiudono 3-0 e si vanno a prendere il premio più ambito con un gruppo che era già stato campione del mondo a livello Cadetti.

Per l’Italia si chiude una stagione esaltante con i due ori europei e due ori giovanili (anche l’under 20 femminile) oltre all’argento nel Mondiale under 18.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/03-10-2021/volley-italia-campione-mondo-juniores-la-prima-volta-4201610352019.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: