Italia, sei da finale! Olanda stesa 3-1, con la Serbia domani vale l’Europeo

Italia, sei da finale! Olanda stesa 3-1, con la Serbia domani vale l’Europeo

Finale. L’Italia continua il suo percorso di guarigione post Tokyo e supera di slancio l’ostacolo Olanda nella semifinale dell’Europeo. I progressi messi in mostra nel quarto contro la Russia sono confermati anche questa sera nonostante un brutto passaggio a vuoto nel 3° set gestito al meglio da Mazzanti. Per la Nazionale quinta finale continentale della storia: nel 2001 e 2005 le azzurre conquistarono l’argento, nel 2007 e 2009 arrivò l’oro. Domani alle 20 la finale per l’oro. L’appuntamento è ancora con la Serbia, la storica rivale degli ultimi anni.

LA PARTITA

—   Mazzanti conferma la formazione già ammirata contro la Russia con Orro sempre più padrona del gioco, Egonu come opposto, la coppia Sylla-Pietrini come schiacciatrici, le centrali Chirichella e Danesi mentre il libero è l’esperta De Gennaro. Primo set che l’Italia inizia con qualche errore di troppo prima di trovare lo sprint giusto a metà parziale per staccare l’Olanda. Pietrini in attacco è una valida alternativa a Egonu: cosa che facilita le scelte di Orro in regia. Chirichella e Danesi toccano tanto a muro (2 vincenti per Anna) e dal 10-10 le azzurre si trovano sul 16-11 proprio con un muro della numero 11 di Monza. Il finale di set è tutto di Egonu (7 punti nel set) che piazza due colpi dei suoi.

Anche nel 2° set l’Italia appare padrona del campo. La bomber azzurra viaggia sui suoi standard (50% in attacco) e il muro e la difesa funzionano alla perfezione: dopo i 3 “block” del 1° set ne arrivano altri 6 nel secondo mentre quando non ci arriva il muro ci arriva la difesa con l’insuperabile De Gennaro. Nel 3° parziale l’Olanda si gioca la carta Plak come opposto al posto di Dambrink e la squadra di Selinger trova maggior fluidità. Mazzanti sul 14-9 per le avversarie cambia assetto: dentro Malinov per Orro, Gennari per Sylla e qualche punto dopo Nwakalor per Egonu.

L’Italia non riesce però a rientrare, ma il riposo concesso alle titolari è fondamentale per l’avvio di 4° set. La Nazionale ritrova smalto, Egonu riprende a macinare punti mentre al centro Danesi e Chirichella sono le solite piovre a muro. Unica novità la conferma di Gennari in campo per Sylla. Il 3° set è dimenticato e il divario torna a essere importante: 10-4 e time out chiesto da Selinger. La Nazionale mantiene il vantaggio e chiude 25-19.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/03-09-2021/volley-italia-europei-donne-olanda-semifinale-420963853640.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: