Italdonne, che grinta in Nations League: cede solo al tie break

Italdonne, che grinta in Nations League: cede solo al tie break

ITALIA-POLONIA 2-3 (22-25, 25-22, 25-20, 22-25, 15-17)

—   L’Italia del dopo pandemia torna con una sconfitta al tie break con la Polonia. Quattro esordienti assolute in campo e una delle squadre più giovani in questa Vnl agli ordini di Giulio Bregoli, tecnico con esperienza internazionale, sono protagonisti di una gara determinata, difficile e conclusa solo ai vantaggi del tie break .

LA PARTITA

—   La prima Italia dopo l’Europeo 2019 ha i volti di Bosio in regia con Mingardi opposta, al centro Lubian-Mazzaro, di banda Guerra-D’Odorico e libero Eleonora Fersino. La Polonia risponde con laa diagonale Smarzek-Nowicka, le schiacciatrici Gorecka-Stysiak, Kakolewska ed Efimienko-Mlotkowska al centro con i liberi alternati Stenzel e Jagla. Polonia avanti nel primo set con l’accoppiata Smarzek opposta e Stysiak in banda che fa danni mentre le azzurre pagano qualche ingenuità e la fatica a passare con gli attaccanti. Bene Lubian che fa buona guardia a muro e lancia un paio di mini break di recupero sulle avversarie ma la squadra di Bregoli non riesce a chiudere.

LA REAZIONE

—   Non cambia l’andamento a inizio secondo set con le azzurre in difficoltà a fermare la Polonia. Difesa non brillantissima ma il cambio di ritmo arriva con la grinta dell’esordiente D’Odorico e qualche colpo in più d’esperienza di Guerra e Mingardi. La squadra cresce in difesa e a muro e va avanti sul 21-16. L’Italia va sul 24-19 poi subisce la rimonta polacca prima che Smarzek mandi fuori la battuta che chiude il set. Nel terzo l’Italia ha preso sicurezza, aggressiva a muro e più spregiudicata in attacco. Sul 12-7 però l’Italia si blocca: Mingardi comincia a essere troppo prevedibile e la Polonia cresce a muro e torna a martellare con Stysiak e Smarzek infilando il break del pari. Entra Nwakalor e l’Italia trova un nuovo equilibrio e ricomincia a macinare gioco fino a chiudere il terzo set. Poi il relax gioca un brutto scherzo a Mingardi e compagne. La Polonia è tutt’altro che rassegnata e parte subito forte andando avanti di 4. Le azzurre traballano ma limitano i danni e rosicchiano con determinazione lo svantaggio e a muro su Smarzek ritrovano il vantaggio. Stysiak oppone resistenza e tiene in ballo la Polonia che poi approfitta di qualche errore di troppo per fuggire sul 23-20 e poi chiudere.

TIE BREAK

—   L’Italia smorza subito il tentativo di fuga delle avversarie e lotta su ogni pallone ma paga qualche errore di tensione e ingenuità che permette alla Polonia di andare avanti sull’11-8. Ma il grande pregio di questa squadra è la determinazione: Mazzaro e Nwakalor trovano il pareggio sull’11-11.Nel punto a punto l’Italia arriva prima a un match point ma chiude la Polonia

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/25-05-2021/volley-italia-che-grinta-nations-league-cede-solo-tie-break-4101330385904.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: