Infinite notti magiche! L'Italia è ancora campione d'Europa

Infinite notti magiche! L'Italia è ancora campione d'Europa

ITALIA-SLOVENIA 3-2 (22-25, 25-20, 20-25, 25-20, 15-11) L’Italia maschile segue l’esempio delle colleghe donne di quindici giorni fa e conquista il titolo europeo: è il n. 7 in 11 finali. L’ennesimo trionfo dello sport azzurro di un’estate magica ormai scolpita nella nostra storia. L’Italia batte la Slovenia 3-2 con grande fatica e sale sul gradino più alto di un podio internazionale dopo la cocente delusione olimpica a Tokyo, eliminati ai quarti da parte dell’Argentina.

Siamo la squadra più giovane del torneo (24 anni di media e 9 esordienti in questa competizione) e dunque abbiamo davanti un lungo futuro di soddisfazioni. Che dopo i Giochi abbiamo messo nelle mani del nuovo allenatore Ferdinando De Giorgi. Onore anche alla Slovenia, il piccolo paese dei miracoli sportivi, fra basket e ciclismo, che nel volley aveva conquistato un argento pure due anni fa ed oggi è allenata dall’italiano Alberto Giuliani.

DOPO 16 ANNI!

—   Non arrivavamo alla finale di un Europeo dal 2013 e non lo vincevamo dal 2005. Ma questo successo arriva dopo una partenza ad handicap. Cediamo il primo set per 22-25 (solo il quarto perso in tutto il torneo) e lì iniziano forse a tremarci un po’ le braccia. Tocca a De Giorgi farsi sentire durante un time-out: “Animo, cosa sono quelle facce mogie: state giocando una finale”. Basterebbe far riaffiorare nella testa la memoria recentissima della vittoria proprio contro la Slovenia: nel girone l’avevamo asfaltata per 3-0. Nel secondo set cambia la musica e riusciamo a vincerlo per 25-20 con il muro sul punto decisivo di Pinali. Nel terzo andiamo ancora in affanno, sempre costretti a inseguire, fino a quando torniamo in parità sul 20-20. Ma è il nostro ultimo punto del set: 25-20 Slovenia. Nel quarto troviamo lo spirito della reazione e riusciamo a prenderci un vantaggio che manteniamo fino in fondo e chiudiamo per 25-20 in 29’ con cui ci assicuriamo il tie-break. Ci guidano Romanò e Michieletto. Nel set decisivo andiamo sotto subito 0-3, per poi pareggiare 3-3. Ma facciamo punti importanti e ci portiamo sull’11-7, un vantaggio prezioso. Lavia fa 12-8. La schiacciata di Giannelli ci dà il 14-9. E il successo arriva su errore in battuta della Slovenia. Siamo campioni d’Europa. Un bis, assieme alle ragazze: storico.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/19-09-2021/italia-slovenia-3-2-vinciamo-l-europeo-volley-4201333340998.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: