Dopo 3 anni Alessia Orro è ancora vittima dello stalker: arrestato 55enne

Dopo 3 anni Alessia Orro è ancora vittima dello stalker: arrestato 55enne

Di nuovo perseguitata dall’uomo che in passato l’aveva seguita e minacciata, di nuovo costretta a denunciarlo fino all’arresto della scorsa settimana. La palleggiatrice del Vero Volley e della nazionale, Alessia Orro, ha rivissuto l’incubo in cui era finita anni fa, fino all’arresto nel 2019 di uno stalker poi condannato ai domiciliari. Ora l’uomo - Angelo Persico, professionista di Novara - è stato fermato con l’accusa di stalking. A dare la notizia è stato il comando dei Carabinieri di Monza, spiegando di aver arrestato il cinquantacinquenne “in flagranza di reato per atti persecutori”.

NEL MIRINO

—   Le indagini erano stata avviate dopo che Alessia Orro - palleggiatrice del Vero Volley e della nazionale - ha denunciato di essere finita di nuovo nel mirino dell’uomo già arrestato tre anni fa. Stessa procedura: messaggi sui social, appostamenti durante le gare e gli allenamenti. Mercoledì l’auto è stata intercettata dalle telecamere di vigilanza a Villasanta e poi rintracciata al palazzetto di Monza. “Vorrei dare l’esempio non solo dentro il campo, ma anche e sopratutto fuori, aiutare tutte le persone che hanno o stanno passando questo momento difficile come è successo a me in passato e in questo ultimo periodo - ha scritto la Orro in un lungo post sui social -. Ragazzi e ragazze non abbiate paura di denunciare, la violenza, in qualsiasi forma essa sia, non va assolutamente sottovalutata. Siate coraggiosi, perché io in prima persona so benissimo quanto possa essere difficile, sopratutto quando ti rendi conto che il passato potrebbe tornare”. La palleggiatrice ha ringraziato i carabinieri “che mi hanno protetta in questo cammino”, la sua società “mi ha sostenuta e aiutata ad affrontare questo brutto episodio, tutelandomi in ogni situazione”. E ammette: “È stato doloroso riaprire una vecchia ferita, ma sono estremamente felice che tutto questo per ora sia finito. Grazie per sostenermi sempre”. Anche il Vero Volley ha ringraziato i carabinieri e sottolineato “siamo orgogliosi di Alessia, che ancora una volta ha dimostrato la sua personalità e tutto il suo valore anche come persona denunciando la situazione e affidandosi tempestivamente ai Carabinieri per la sua tutela e la soluzione del caso. Siamo convinti che il suo esempio sarà di insegnamento per tutte e verrà seguito da tante tra le persone che, purtroppo, ancora oggi si sentono minacciate o subiscono violenze, di qualunque genere queste siano”.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/11-04-2022/alessia-orro-ancora-vittima-stalker-arrestato-55enne-4401899396.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: