Champions: quanta Egonu, Conegliano batte Monza e vede la finale

Champions: quanta Egonu, Conegliano batte Monza e vede la finale

Il primo round se lo prende Conegliano, in questa gara di andata dei quarti di Champions League che per l’esclusione delle formazioni russe vale come una semifinale. Le campionesse in carica hanno fatto vedere di non volere assolutamente abdicare. Anzi tutto al contrario e rilanciano su tutti i fronti a iniziare dall’Europa.

MONZA-CONEGLIANO 0-3 (21-25, 21-25, 19-25)

—   Per Monza la miglior formazione possibile in partenza con Stysiak opposta e con Larson e Gennari in banda. Conegliano risponde con Plummer-Sylla in banda De Kruijf e Folie al centro. Monza fa ottime cose, ma non ha fatto i conti con Egonu, che nel primo parziale realizza 12 punti (quasi la metà di quelli della squadra!) e per il Vero Volley diventa subito durissima, nonostante l’incoraggiamento del “suo” pubblico. Dal 20 (si parla in poi) in poi si rompe l’equilibrio e Paola mette a terra anche due ace vanificando quanto di buono fatto fino a qule momento da Stysiak, Rettke e soprattutto Larson, la Mvp dell’Olimpiade arrivata a Monza per il finale di stagione.

TRAINO

—   Con il traino di Egonu Conegliano vince in bene il primo set. Perché quando c’è da spingere lei è sempre pronta. E con Paola tutta l’Imoco. Nel secondo set Monza reagisce, si procura un break che sembra importante (9-4), ma non riesce a gestirlo. E a 10 c’è già il primo pareggio da parte di Conegliano. La battuta, non solo di Egonu, fa parecchio male alle ragazze di Marco Gaspari che perdono di lucidità, Orro fatica a gestire palloni importanti e la classe di Larson non basta a illuminare il campo del Vero Volley, nonostante alcune giocate davvero spettacolari. Anche Stysiak - partita bene - poi va in crisi e per Conegliano abituata a questo genere di appuntamenti non è un problema spingere sull’acceleratore. Monza sparisce anche troppo velocemente dal campo, anche nel terzo set va in difficoltà, sempre sotto l’effetto delle battute di Wolosz e compagne, cerca di restare agganciata a Conegliano, ma la spinta che viene dal Veneto è troppo forte. Gaspari si gioca anche la panchina (con Davyskiba), ma non serve a scardinare i rapporti di forza. Il ritorno è in programma giovedì 17, al Palaverde sognare non costa nulla a Monza, ma per battere questa Conegliano ci vorrà un’altra determinazione.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/09-03-2022/volley-champions-quanta-egonu-conegliano-batte-monza-vede-finale-4301775356835.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: