Champions: Novara cala il poker e vede i quarti di finale

Champions: Novara cala il poker e vede i quarti di finale

NOVARA-LIBEREC 3 -0 (25-12, 25-23, 25-13)

La Igor Gorgonzola centra il quarto successo consecutivo in Champions League e prende il largo nel girone C, dove resta l’unica formazione a punteggio pieno (quindi molto vicina allo sbarco nei quarti). Novara deve rinunciare a Nika Daalderop e Sofia D’Odorico, entrambe risultate positive al tampone della vigilia e in isolamento, e lascia a riposo Fersino, che accusa un affaticamento alla schiena in fase di riscaldamento. La formazione ceca perde invece dopo soli tre scambi Anna Sotkovska, vittima di un infortunio alla caviglia nel tentativo di fermare a muro Karakurt. Il primo set si apre con un sostanziale equilibrio, spezzato dal turno di battuta di Herbots, che porta la Igor sul 10-5 che costringe il tecnico ospite Galik a fermare il gioco. Novara però dilaga con il giro in battuta di Washington, che propizia un nuovo parziale che la spinge sino al 15-6. Il set è nelle mani della squadra di Lavarini, che chiude in scioltezza sul 25-12, con 7 punti di Karakurt. Partita in discesa anche nel secondo parziale, nonostante qualche regalo delle azzurre, che consentono alle ospiti di restare in scia (9-7; 12-11).

CAMBIO

—   Lavarini si spazientisce un po’ e cambia la sua diagonale, inserendo Battistoni e Rosamaria, per ridare un po’ di ritmo al gioco della Igor. Che accelera con prepotenza, allungando sul 17-13 con l’opposto brasiliano subito in partita, per poi di nuovo prendersi una pericolosa pausa, che porta il Liberec a tornare a contatto sul 17-16. Il finale di set è punto a punto ma la spunta la Igor, che chiude 25-23 con due fiammate di Washington. Lavarini conferma la diagonale Battistoni-Rosamaria (6 punti nel finale di secondo) e Novara riparte con più attenzione, scavando subito un solco importante (6-1) con il muro a fare la voce grossa. Il tecnico di Novara si diverte anche a fare un po’ di esperimenti, proponendo Karakurt al posto di Bosetti come schiacciatrice ricevitrice. Scelta anche per sfruttare la vena d Rosamaria, che continua a picchiare forte da posto 2 (13-6). Spazio anche per la giovane Costantini in una Igor che veleggia sul 16-8, per andare poi a chiudere i conti sul 25-13.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/20-01-2022/volley-donne-champions-novara-cala-poker-vede-quarti-finale-4301016219508.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: