Cancun, tre tornei per sognare Tokyo

Cancun, tre tornei per sognare Tokyo

Prende il via domani in Messico il primo dei tre tornei consecutivi di beach volley organizzati dalla Fivb a Cancun per limitare al massimo gli spostamenti degli atleti e, contestualmente, dare loro la possibilità di concludere il percorso di qualificazione olimpica. Si tratta di tre tornei 4 stelle (quest’anno non sono previsti 5 stelle) ai quali parteciperanno i già qualificati Nicolai-Lupo (ai primi due tornei), Rossi-Carambula e Windisch-Cottafava (a tutti e tre) e Abbiati-Andreatta (al secondo e terzo). Non ci saranno, invece, Menegatti-Orsi Toth, per via di un problema fisico non ancora risolto della giocatrice pugliese.

I BIG PRESENTI

—   I tre tornei, in sequenza e separati da un solo giorno di stacco, cominceranno venerdì 16 con le qualifiche del primo torneo a cui prenderanno parte Windisch-Cottafava e si concluderanno domenica 2 maggio, in quello che la federazione internazionale ha definito come l’hub di Cancun. Ci sono tutte le principali coppie internazionali, chi ha già il pass olimpico in tasca (come i nostri Nicolai-Lupo che hanno vinto il torneo preolimpico in Cina a settembre 2019) per ritrovare il ritmo gara e chi il pass lo deve ancora conquistare, per conquistare punti preziosi. Si torna in campo, dunque, a poco più di un mese dall’unico torneo 4 stelle disputato quest’anno in Qatar che ha visto Nicolai-Lupo eliminati agli ottavi e Menegatti-Orsi Toth fuori ai gironi.

LA RINCORSA DI CARAMBULA-ROSSI

—   Per Carambula-Rossi è il momento della verità. La coppia allenata da Marco Solustri ha bisogno di un torneo per raggiungere il minimo dei 12 previsti per la qualificazione olimpica e poi dovrà gestire gli “scarti” per essere tra le 16 coppie (massimo due per nazione) qualificate per Tokyo. Al momento, il distacco dall’ultima coppia virtualmente qualificata è ampiamente colmabile e la qualificazione sarebbe il coronamento di un percorso cominciato tra mille polemiche (con la Fipav) nel 2019 e passato per momenti di grossa difficoltà e sfortuna per gli infortuni che hanno colpito alternativamente Carambula o Rossi nei momenti più importanti della stagione 2020 (epica la vittoria alle Finals di Roma del 2020 contro Dalhausser-Lucena con Rossi con 40 di febbre).

GLI ALTRI TORNEI

—   Chiuso l’hub di Cancun, la stagione sulla sabbia che conduce all’Olimpiade di Tokyo passerà per i 4 stelle di Sochi, in Russia, in programma dal 26 al 30 maggio, di Ostrava, in Repubblica Ceca, dal 2 al 6 giugno e di Gstaad, in Svizzera, dal 6 all’11 luglio, che, però, non assegnerà punti olimpici. Il percorso di qualificazione attraverso il ranking, infatti, si chiuderà a Ostrava, con l’ultimo posto per continente in palio ancora attraverso la Continental Cup che andrà in scena dal 23 al 26 giugno all’Aia, in Olanda. A Olimpiade conclusa (23 luglio-8 agosto), sono in calendario l’Europeo di Vienna (11-15 agosto) e le World Tour Finals che chiuderanno a Roma (8-12 settembre) una stagione particolarmente compressa e travagliata a causa della pandemia.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/15-04-2021/beach-volley-world-tour-cancun-tre-tornei-sognare-tokyo-410180794263.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: