A-1 femminile, Scandicci stende Roma e si concentra sulla finale di Coppa

A-1 femminile, Scandicci stende Roma e si concentra sulla finale di Coppa

SCANDICCI-ROMA 3-1 (25-19, 23-25, 25-22, 25-18) Scandicci si complica la vita sulla strada che porta alle finali di Challenge Cup (mercoledì sera nella doppia sfida con Tenerife) contro una Roma affamata di punti per la salvezza. Alla fine le toscane portano a casa il risultato, ma con troppi patemi. Nel primo set Scandicci che lascia le due brasiliane in tribuna (provvedimento disciplinare per ritardi accumulati) e Antropova in panchina (scelta tecnica) la Savino del Bene ha in controllo la partita, con Roma che è in affanno. Ma dal secondo parziale cambia la musica: le capitoline rialzano la testa e infilano un break importante. Quando Scandicci cerca di attivare la rimonta uno scontro piuttosto duro fra Castillo e Malinov manda in panchina (molto doloranti) entrambe le giocatrici che vengono sostituite da Merlo e Camera. Le toscane si avvicinano alle romane, ma non basta.

TERZO SET

—   Nel terzo set Barbolini deve mettere mano ancora alla squadra manda in campo stabilmente Antropova (che nel secondo set aveva giocato anche martello) al posto di Lippmann e conferma invece Merlo e Camera. Roma si prende ancora un break di vantaggio sull’11-14, ma questa è l’ultima fiammata dell’Acqua&Sapone. Da lì fino alla fine comanda solo la Savino del Bene, che pure una formazione molto diversa da quella di partenza (in campo anche Angeloni per Sorokaite) conquista i tre punti.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/12-03-2022/volley-a-1-femminile-scandicci-stende-roma-si-concentra-finale-coppa-4301821563234.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: