A-1 femminile, Scandicci difende il primato e batte Chieri

A-1 femminile, Scandicci difende il primato e batte Chieri

Chieri-Scandicci 2-3 (25-19, 32-34, 20-25, 25-19, 11-15)Un tie-break al cardiopalma che alla fine premia la Savino Del Bene Scandicci non senza lottare in tutti e 5 i set, seconda squadra della stagione a violare le mura del PalaFenera. Mentre la formazione toscana continua così a difendere la prima posizione in classifica, la Reale Mutua Fenera trova il riscatto dopo la brutta prestazione della settimana scorsa contro Roma, infiammando i tifosi biancoblù e soprattutto conquistando un punticino prezioso. Il primo set vede Chieri capace di costruire il suo vantaggio un punto alla volta, nonostante un servizio falloso. Grobelna trascina le compagne sul 25-19, lasciando poco spazio alle avversarie. Scandicci suona la carica nel secondo set, ma il suo +5 viene ricolmato dalle biancoblù (10-10). La parte centrale del set è giocata in equilibrio. Questa volta sono le ospiti a essere fallose al servizio e costrette a fare più turnover per cercare di arginare il vantaggio chierese nella parte finale del set. Dopo aver annullato due palle set, le toscane, complice l’ingresso di Sorokaite, riescono a riaprire il parziale, fino al 32-34 per Scandicci.

NEL TERZO SET

—   Nel terzo set, sulla scia dell’impresa precedente, è Scandicci a imporre il proprio gioco, con Chieri sempre impegnata nel tentativo di ricucire lo strappo. Alla fine, la formazione ospite chiude 20-25. Una Chieri mai doma si ripresenta però in campo per la quarta frazione, intenzionata a trascinare la sfida al quinto. Dopo un avvio giocato punto a punto, la svolta arriva a metà parziale. Saranno addirittura sette le palle set a disposizione di Chieri che si impone 25-19. Un quinto set a due facce, Scandicci apre sul 0-3 per poi ritrovarsi sul 5-5. Chieri, al cambio campo, conduce 8-7 e strappa addirittura due punti di vantaggio. Il livello di gioco e la maturità di Scandicci si fanno però vedere proprio in questa fase della sfida, ribaltando da prima lo svantaggio e andando poi a prendersi i punti in palio con l’11-15 finale, trascinata da Ekaterina Antropova, MVP dell’incontro con 32 punti all’attivo. Se da un lato finisce una settimana intensa per Scandicci, inizia invece quella di Chieri impegnata già subito mercoledì sera con l’altra big Monza.

PERUGIA-TRENTO 3-2 (22-25, 24-26, 25-20, 25-21, 15-13) Vittoria in cinque set di Perugia, che ha allungato così su Trento, rimasta solitaria all’ultimo posto della classifica dell’A1 femminile. Alle umbre è riuscita la grande impresa di completare la rimonta dopo aver perso i primi due set. Nel primo set era stata Perugia a partire meglio, allungando sino ad avere tre lunghezze di vantaggio (17-14), senza però impedire la reazione delle trentine che, trascinate da un’ottima Rivero (6 punti nel set), hanno ribaltato il punteggio sino a riportarsi avanti sul 18-20 e poi sul 19-22. C’è stata poi la rimonta delle umbre sul 22-22, ma nel finale ancora Trento è salita agli onori, andando a chiudere la frazione (22-25) con un attacco della Piani toccato dal muro. Nella seconda frazione sono state le ospiti ad allungare in avvio sino al 3-9 e poi sul 7-11, ancora con una superlativa Rivero (8 punti nel set), ben assistita dalla Nizetich (7 punti), anche se Perugia ha avuto la forza di ribaltare il punteggio sino al 16-15 in virtù della crescita della Diop e della Havelkova (7 punti a testa). Di nuovo avanti Trento sul 19-21, quindi Perugia si è portata avanti sul 23-22 (ace della Bauer) e nel finale due muri sulla Guerra e sulla Diop hanno portato il sestetto di Matteo Bertini sullo 0-2. Senza storia il terzo set, con Perugia che ha dilagato sin dalle prime battute e solo nel finale c’è stato un tentativo di rimonta della Delta Despar, ma poi è stata la Guerra a mettere a terra la palla decisiva del set (25-20). Nella quarta frazione le trentine si sono portate subito avanti, ma Perugia ha raggiunto la parità (8-8). Si è andati avanti in una situazione di equilibrio (15-15) e l’allungo della Bartoccini Fortinfissi sul 22-19, per poi andare a chiudere (25-21) con un attacco della Diop, mandando la partita al tie break. Nel quinto set Trento si è portata avanti 5-9, ma poi Perugia ha rimontato sino al 9-9, per poi allungare grazie alla Diop (miglior realizzatrice del match con 20 punti) e alla Guerra (MVP) ed andare a vincere (15-13) con un errore in battuta delle trentine.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/19-02-2022/volley-a-1-femminile-scandicci-difende-primato-batte-chieri-4301512339534.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: