A-1 donne, Monza travolge Firenze: quinta vittoria consecutiva

A-1 donne, Monza travolge Firenze: quinta vittoria consecutiva

Decima giornata del campionato di A-1 femminile con Monza che vince la quinta gara consecutiva mentre Scandicci fatica non poco a Roma

MONZA-FIRENZE 3-0 (25-18, 25-22, 25-17)

—   Quinta vittoria di fila, settima stagionale, per Monza. A fare le spese della prova senza sbavature delle monzesi, vincenti 3-0 in poco meno di un’ora e mezza nella decima giornata di andata della stagione regolare, è Il Bisonte Firenze, arrivato all’Arena di Monza con la voglia di dare seguito al prezioso successo ottenuto in settimana a Conegliano ma mai veramente in grado di spaventare Danesi e compagne. Difesa costante, muro mostruoso (14 di squadra in tre set) e un servizio continuo e ben eseguito da tutto il gruppo, sono le armi con di cui la Vero Volley stende le toscane, apparse in grado di contrastare le padrone di casa solo nel secondo set, poi risolto da Monza con una fuga decisa nel finale firmata dalle accelerazioni di Stysiak, Davyskiba e Van Hecke. Ad indirizzare la gara dalla parte di Monza nel primo e secondo gioco sono invece i muri di Candi e Danesi, al limite del perfetto nel leggere Nwakalor prima ed Enweonwu poi, e la regia favolosa di Orro, apparsa in giornata di grazia sia in fase di impostazione che in difesa. Per Monza, tra le notizie positive in vista della sfida casalinga di Champions League di mercoledì sera contro il Mulhouse, c’è anche il ritorno in campo di Lazovic: per lei anche un punto e tanta fiducia.

ROMA-SCANDICCI 1-3 (21-25, 23-25, 25-18, 27-29)

—   Scandicci fatica non poco per battere una ostica Roma che non si arrende neanche dopo essere andata sotto 2-0. Barbolini fa turnover ma poi è costretto a rimettere in campo Pietrini e Bia per chiudere la gara. Primo set equilibrato fino al 16 pari con una discreta Klimets e una buona Cecconello. Scandicci domina con natalia e Orthmann ma non trova lo stacco vincente fino a metà set. poi gestisce il +3. Nel secondo set crescono le capitoline con Pamio protagonista che trascina Roma avanti +3. La rimonta di Scandicci arriva con l’ingresso di Camera e Antropova e i colpi di Natalia. Roma non si scoraggia, prende le misure a muro alla brasiliana e allunga a +2 di nuovo. Scandicci lavora d’esperienza e pazienza, entra Angeloni a rinforzare la ricezione e le toscane sorpassano proprio in extremis. Parte forte Roma nel terzo andando avanti 4-1. le capitoline reggono il ritorno di Scandicci con Klimets trascinatrice, decisiva anche a muro. Toscane in difficoltà e Roma ne approfitta per riaprire la gara. Nel quarto entrano titolari Pietrini e Bia, lasciate a riposo a inizio partita. Bell’avvio ancora di Roma che a muro fa male alle ospiti. Scandicci fatica a trovare un equilibrio ma lentamente si riporta sotto nel punteggio e nel rush finale chiude la gara

CASALMAGGIORE-CUNEO 1-3 (24-26, 26-24, 17-25, 23-25)

—   Casalmaggiore è squadra flash, che non ha mai giocato un tie break. Cuneo invece è abituata alle maratone. Sarà per questo che, in una gara che non dura cinque set ma si prolunga oltre modo (due parziali ai vantaggi e l’ultimo quasi ci arriva) alla fine vincono le piemontesi, che accorciano in classifica e probabilmente compromettono

  • calendario alla mano - la qualificazione della Trasporti Pesanti alla Coppa Italia. I primi due set sono identici ma speculari, ossia girano al contrario: Casalmaggiore domina il primo fino al 15-9, poi Gicquel rianima Cuneo che, sfruttando anche la verve di Caruso e assieme la puntualità di Jasper, rimonta fino al 17-19 con un parziale di 10-2. Si va comunque ai vantaggi, perché Braga rimedia ai suoi errori in ricezione, dopo di che la brasiliana spreca la battuta e Jasper pesca il mani out dello 0-1. A muro Cuneo ha faticato molto in avvio, poi però sembra dominare nel fondamentale (terminerà 14-5) e in gara. Il blocco di Jasper su Rahimova è la fotografia della prima parte di partita, con l’azera ancora fuori condizione, ma dall’11-16 (Gicquel ferma Braga) si passa al 20-19 per Casalmaggiore con un controbreak che ribalta il set come già avvenuto, a parti invertite, nel primo parziale. Un nuovo punto a punto, col videocheck ad aumentare la tensione, viene risolto da Shcherban con due schiacciate di fila ai vantaggi. Il terzo set è l’unico davvero dominato da una delle due squadre: è Cuneo che sfrutta sempre il muro (Signorile ci mette del suo, oltre ad una regia lucida) e per Casalmaggiore non basta Malual, che pure gioca pochi punti ma quasi tutti bene. Dal 15-19 in avanti Cuneo non consente più a Casalmaggiore di rientrare. Il quarto set è intenso come i primi due: nessuno strappa fino al 17-20 sull’errore di Shcherban che sembra indirizzare la gara. Invece no: la Vbc passa anche avanti sul 23-22 grazie ad un errore di posizionamento della difesa di Cuneo su pallonetto di Braga. Poi però Cuneo decide di uscire dal ciapanò e con Jasper e Gicquel, non a caso le migliori, chiude la pratica.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/05-12-2021/volley-a-1-donne-monza-travolge-firenze-quinta-vittoria-consecutiva-430307339396.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: