A-1 donne: colpo Monza, battuta Scandicci 3-2

A-1 donne: colpo Monza, battuta Scandicci 3-2

BEGIC GUIDA LA SAUGELLA ALLA VITTORIA AL TIE BREAK CHE LA RILANCIA AL 4° POSTO. CONTINUA LA FAVOLA DI CHIERI CHE SUPERA FIRENZE E BALZA AL 3° POSTO

MONZA-SCANDICCI 3-2

—   Seconda vittoria al tie-break consecutiva per Monza, che supera Scandicci. La squadra di Gaspari ha ancora una super-Begic, Mvp con 26 punti, e gioca una partita di alto livello. Le toscane, prive dell’opposto titolare Stysiak, reggono grazie a difesa e ricezione (ottime Courtney e Merlo), ma faticano tutta la gara in attacco. Tutte a disposizione per Gaspari che sceglie Orro-Van Hecke in diagonale, Danesi-Heyrman centrali, Mejiners-Begic in banda, con Parrocchiale libero. Barbolini rinuncia a Stysiak e parte con Drewniok opposto, Malinov in regia, Pietrini e Courtney laterali, Lubian e Popovic al centro, Merlo libero. Avvio equilibrato, ma il muro di casa fa la differenza (7-1 nel parziale) e Saugella dal 10-10 scappa 14-10 con tutte le attaccanti in ritmo. Scandicci si affida a Pietrini (6 nella frazione) e Drewniok che però fatica, e non trova sbocchi al centro. Courtney e Merlo tengono la Savino Del Bene a galla in difesa e ricezione, ma gli attacchi non vanno a terra e Monza chiude 25-21 controllando le avversarie. Risposta di Scandicci nel secondo parziale. Malinov cerca nuove palle e le trova, mentre Drewniok trova percentuali migliori. Monza avanti 15-13 ancora con buona distribuzione, 3 punti di fila delle ospiti che rimettono la testa avanti. Entra Markovic per una esausta (e imprecisa) Pietrini, e l’austriaca trova 2 ace consecutivi per il sorpasso (20-21), cui si aggiungono due muri di Courtney e Lubian prima del 22-25 che impatta la gara sull’1-1. Nel terzo set l’equilibrio dura poco. Sul 4-4, Begic fa il vuoto in battuta, propiziando con 3 ace l’11-4. Si rivede anche il muro di Saugella (6-1), Scandicci crolla al 28% in attacco e non riesce a recuperare perché le brianzole in battuta continuano a imperversare (4 ace con 2 errori). Finisce 25-13 con muro di Danesi. Quarto parziale a lungo in equilibrio. Monza perde continuità dai 9 metri e non morde, mentre Scandicci, che continua ad essere ordinata in ricezione, trova attacchi con Drewniok e Courtney. Van Hecke (spenta) lascia il posto ad Orthmann, ma Saugella subisce le centrali avversarie(10 punti in coppia per Lubian e Popovic). Due errori di Drewniok e un’invasione si aggiungono ai 2 attacchi di Begic per il 6-3 iniziale con timeout per Barbolini che cambia le bande inserendo Bosetti e Markovic. Scandicci pareggia a quota otto, ma ancora Drewniok sbaglia e si fa murare da Danesi per il 12-9. Altro timeout Savino Del Bene Scandicci, ma non basta, e Begic chiude 15-10.

CHIERI-FIRENZE 3-1

—   Riprende il campionato per la Reale Mutua Fenera Chieri reduce dallo stop forzato di mercoledì scorso, causa positività al Covid19 nel gruppo squadra. In realtà la formazione biancoblù si presenta regolarmente in campo, per l’anticipo della 9ª giornata di A1, pur avendo tre giocatrici ancora in isolamento (Bosio, Mazzaro e Gibertini); ma dall’altra parte della rete, anche Firenze è orfana di altrettante giocatrici (Vittorini, Hashimoto e Acciarri). Dopo un avvio in salita, la sfida si chiude con il 3-1 della Reale Mutua Fenera Chieri ‘76. Nel primo set un ottimo avvio della formazione toscana costringe coach Bregoli a esaurire i time-out già sul 3-9. Tra le fila di Firenze sugli scudi Nwakalor e Van Gestel (rispettivamente 54% e 40% in attacco) che trascinano fino al massimo vantaggio sul più dieci. Solo nella parte finale le collinari accorciano annullando addirittura due palle set, per poi arrendersi 21-25. Coach Bregoli conferma nel secondo parziale la formazione che vede in Frantti e Laak le due giocatrici di punta. Dopo una fase centrale giocata punto a punto fino al 19 pari, alla fine le biancoblù conquistano l’equilibrio del match imponendosi 25-22. Nel terzo set Chieri parte con l’acceleratore al massimo costruendo in poco tempo il massimo vantaggio sul 13-5, quando coach Mencarelli esaurisce i propri time-out. La difesa delle toscane, che fino a quel punto era stato un elemento fondamentale, comincia a venir meno sotto i colpi di Laak e compagne che chiudono così la frazione sul 25-17. Un quarto set giocato da subito punto a punto che vede negli errori a servizio un fattore comune per entrambe le formazioni. Firenze costretta al cambio di Kone per Alberti, per una problematica alla mano sinistra, ritrova fiducia nella parte centrale della frazione grazie anche all’apporto di Enweonwu. Solo nella parte finale, le padroni di casa riescono a costruire nuovamente la loro miglior pallavolo per chiudere definitivamente i giochi 25-19. Prosegue dunque il trend positivo del Chieri che celebra Kertu Laak (18 punti e il 67% in attacco finali) come MVP e conquista altri tre punti per questa imprevedibile classifica.

Fonte: https://www.gazzetta.it/Volley/31-10-2020/volley-a-1-donne-colpo-monza-battuta-scandicci-3-2-390463872166.shtml

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: