Usa d’oro nella storia, coach Kiraly nella leggenda: quarto trionfo olimpico

Usa d’oro nella storia, coach Kiraly nella leggenda: quarto trionfo olimpico

Per la prima volta nella storia l’oro olimpico lo conquistano gli Stati Uniti femminili. Un lungo inseguimento durato anni e coronato qui a Tokyo al termine di un ciclo durissimo e difficile: Larson e compagne chiudono il cerchio con la storia. Se a livello maschile gli ori olimpici sono stati già tre (fra il 1984 e il 2008), nel femminile questo sogno era stato solo sfiorato, per esempio a Rio, dove la squadra americana si era fermata alla medaglia di bronzo (dopo gli argenti di Londra e Pechino), benché il movimento di college sia uno dei più diffusi nel Paese e ora ci sia anche un campionato pro (che si è tenuto per la prima volta in primavera). Ci arriva oggi con una squadra molto esperta (sono in tante quelle che hanno giocato e giocano in Italia), ci arriva con un gruppo che ha saputo soffrire e superare le difficoltà durante il percorso. Ha dovuto fare a meno di Thompson, il bomber titolare, e anche di Poulter la regista (che gioca a Busto), infortunata alla caviglia destra contro l’Italia e poi rientrata.

MAI IN DISCUSSIONE

—   Mai in discussione la finale contro l’esperto Brasile che aveva perso la schiacciatrice Tandara alla vigilia della semifinale per un misterioso caso di doping. Ma gli Usa sono stati più forti di tutto a cominciare dal successo in semifinale (nettissimo) contro la Serbia fino a questa finale. Troppa la differenza in campo. Grande organizzazione di gioco, grande difesa. Le americane hanno avuto un paio di passaggi a vuoto, ma non hanno perso la bussola. Tenendo le verdeoro di Zé Roberto (tre ori olimpici in carriera) sempre a distanza. Ma questo successo stabilisce anche la definita consacrazione di Karch Kiraly, il coach a stelle e strisce che stabilisce così un record da leggenda per questo sport. Ha vinto due ori olimpici nell’indoor (1984 e 1988), ha vinto il primo oro nel beach (1996) e adesso è il primo in assoluto a completare la collezione con un oro da allenatore. Già nel 2014 (Mondiale vinto in Italia) si capiva dove sarebbe arrivato. Qui a Tokyo si completa un inseguimento lunghissimo per King Karch, non a caso premiato come il giocatore del secolo (nel 2001, assieme a Bernardi) e oggi consacrato a livello planetario anche come allenatore con questa vittoria.

Fonte: https://www.gazzetta.it/olimpiadi/discipline/volley/08-08-2021/olimpiadi-volley-donne-oro-usa-brasile-kiraly-420277243917.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: