Ishikawa: “Il Giappone non è contro i Giochi, ma contro la politica”

Ishikawa: “Il Giappone non è contro i Giochi, ma contro la politica”

In Italia Yuki Ishikawa è diventato ormai un personaggio fin da quando sbarcò a Modena qualche anno fa. Oggi è un giocatore affermato di Milano, ma ovviamente sogna in grande con la sua Nazionale alla vigilia del torneo olimpico.

YUKI COME VEDE IL GIAPPONE IN QUESTA OLIMPIADE COME SQUADRA MASCHILE?

“Siamo molto onorati di essere stati selezionati come 12 finalisti per i Giochi. Siamo i migliori giocatori in Giappone e i membri del nostro team hanno un’età compresa tra 19 anni e 36 anni abili e con grande esperienza. Sono l’unico giocatore che ha giocato all’estero, quindi mi piacerebbe condividere la mia esperienza e rafforzare la nostra squadra”.

COM’È STATA L’ESPERIENZA DELLA BOLLA DI RIMINI?

“È stato molto utile per me immaginare l’Olimpiade. Ci è stato permesso di spostarci solo tra l’hotel e la sede. È stato un po’ stressante, ma dobbiamo affrontare la stessa situazione anche a Tokyo. Quindi è stata una buona pratica per me controllarmi e gestirmi prima di partecipare ai Giochi.

COME TI ASPETTI I GIOCHI?

“ Prima di tutto, ci aspettiamo di dare il massimo e di vincere tante partite. Inoltre credo che le prestazioni e i risultati di noi atleti porteranno più sorrisi e illumineranno il mondo e porteranno le persone e la società ad andare avanti. Questo è un altro obiettivo per cui mi piace essere all’Olimpiade quest’anno”. -

CI SONO DEI GIAPPONESI CHE OGGI NON VORREBBERO LE OLIMPIADI, COSA NE PENSA?

“Penso che sia naturale che ci siano sia “pro” che “contro” poiché le Olimpiadi hanno un grande impatto. Ho sentito dire che attualmente il 60% dei cittadini giapponesi è contrario. È un peccato, ma NON stanno negando le Olimpiadi o lo sport stesso. Si lamentano di avere un evento internazionale così grande sotto la pandemia senza una rigorosa e approfondita prevenzione delle infezioni (verso la politica piuttosto che lo sport). Quindi sembra abbastanza difficile cambiare idea, ma spero che le Olimpiadi portino ancora qualcosa di positivo nella loro mente non solo “per” ma anche “contro”, e condivideremo e apprezzeremo il valore dello sport e dell’amicizia internazionale il futuro”.

NON CI SARANNO SPETTATORI. “Onestamente, volevo che molti spettatori stranieri venissero a visitare Tokyo e si godessero le Olimpiadi e il nostro Paese/cultura. Quindi mi sento molto triste per questo, ma voglio comunque che guardino le Olimpiadi in tv anche nel loro paese e visitino il Giappone la prossima volta.

CI SARANNO RESTRIZIONI NEL VILLAGGIO. COME LO IMMAGINA?

“Dobbiamo seguire le regole per prevenire l’infezione e raggiungere i nostri obiettivi”.

Fonte: https://www.gazzetta.it/olimpiadi/discipline/volley/21-07-2021/olimpiadi-ishikawa-il-giappone-non-contro-giochi-ma-contro-politica-4102927149862.shtml

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: